fogliettini

cose da condividere

benvenuto & welcome!

Benvenuto sul mio nuovo blog!

Perché fogliettini?

Un tempo, molto prima di avere un computer, se non avevo con me il diario e mi andava di scrivere un pensiero, un ghirigoro, o la lista della spesa, usavo svariati fogli e fogliettini che poi appiccicavo insieme in un unico volumetto che diventava sempre più rigonfio. Oggi uso molta meno carta, ma internet fa venire voglia di condividere parte di quei pensieri sotto forma di post, i cugini digitali delle pagine di un diario. Fogliettini è quindi il luogo dove raccogliere ciò che penso sia piacevole condividere col mondo. La sua natura è molteplice: si tratta infatti di un esperimento di scrittura dove io sono lo scienziato e il laboratorio è il blog: non so ancora cosa ne verrà fuori, ma mi piace!

Ecco, questa foto mi sembra un buon inizio di presentazione, dice molto di me dato che contiene alcune delle cose che preferisco al mondo: libri, film e cappuccino! Sono proprio io, mi somiglia.

Un’altra cosa interessante, che questa foto non svela, è che abito a Londra da quasi 4 anni. A dirla tutta ho lasciato l’Italia proprio 6 anni fa di questi tempi. Ho vissuto in Irlanda 2 anni e poi sono venuta qui: eccovi dunque un’italiana all’estero… Oh yes. Ormai posso dire che dopo la mia città natale, Londra è il luogo dove ho vissuto più a lungo, chi l’avrebbe mai detto? Sono partita per scelta e la mia condizione di emigrata è felice, ma per contrasto mi ha fatto riscoprire in maniera nuova la bellezza della nostra cultura e della nostra lingua. Parallelamente, il 2011 è l’anno in cui mi sono fermata e ho fatto un passo indietro: seguendo un richiamo nuovo, dopo quasi 7 anni ho deciso di cambiare lavoro e sono diventata insegnante d’italiano per stranieri. Se si sommano questi fattori, diventa facile capire l’attrazione per lo scrivere un blog misto in inglese e italiano (vedi il concetto di esperimento menzionato sopra), in quantità variabili. Ho la fortuna di vivere ogni giorno due lingue e due culture, dunque Fogliettini è anche mezzo di espressione di un cambiamento e di un’evoluzione personale che ogni tanto non disdegna un bel piatto di pasta con la marmite.

————————————————————————————————————-

Welcome to fogliettini!

I don’t know what that is…

Right! Fogliettini literally means small pieces of paper. Through this word I go back in time to when I had no computer, a while ago! Whenever I had no diary with me and I felt like writing something (anything, really), I used to do that on different sized fogliettini, that I would then paste on the pages of a bursting notebook. Today I don’t use all of that paper any more, but the internet makes me want to share some of my thoughts as posts, the younger cousins of paper diary pages. This is exactly what I will do on this blog, which definitely has more than one nature. In fact, it feels like a wonderful writing experiment, where I am the scientist and this is the lab: I don’t know what the results will be, but I like it!

Just to get started, the picture above introduces me pretty well already, as it shows some of my favourite things on the planet: books, films and cappuccino! Yes, that is definitely me, I can see the resemblance.

Another interesting thing, not visible in the photo, is the fact that I’ve been living in London for almost four years. I left my country, Italy,  6 years ago these days. I lived in Ireland for a couple of years and then moved here. After my hometown, London is the city where I’ve been living the longest and it feels quite an amazing thing. I have always wanted to live and work abroad, but doing it also made me appreciate in a new way my own roots: Italian culture and language. I followed this need to change and in 2011, after 7 years, I left my job and qualified as an Italian teacher. A new start! This makes it easier to understand why I feel like writing a blog in English and Italian. I am a very lucky person because I live and breathe 2 languages and cultures on a daily basis. As a consequence, fogliettini is a way to express myself and the personal evolution of an Italian who enjoys marmite on her pasta.


Categorised as: First post


2 Comments

  1. Daniela says:

    Ho riconosciuto il volume di giò ponti ” amate l’architettura” tra i tuoi libri.. È un riferimento nascosto al tuo piccolo ponti londinese?
    Bella idea questi fogliettini!
    Un abbraccio,
    Danielap

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Follow

Get every new post on this blog delivered to your Inbox.

Join other followers: